INVERTENDO LA ROTTATRINCEE ITALICHE Cari francesi, Milano resisterà anche al Trump di Lorenteggio

LO STIVALE ROVESCIATO Milano

Juan les Pins, festival del Jazz. Sabato sera 21 luglio, prima del concerto di Norah Jones. Incontro un amico, si occupa di una libreria. Ogni tanto viene a Milano.

“Ma che sta succedendo nella tua città?”

“Il solito...”

“Sei reticente”

“Ti riferisci a cosa? Al fatto che c’è chi vuole riaprire i Navigli?”

“No, non pigliarmi per il bavero! Parlo di Salvini: non è milanese?”

“Ah, ti interessa il Trump del Lorenteggio?”

“Il Trump di che?”

“Del quartiere dove è nato, in periferia, verso San Siro, la zona dello stadio Meazza”

“Qui in Francia continuano a descriverlo come un personaggio rozzo, barbuto, incolto, senza diploma universitario, che gioca a carte in trattoria, che ama la birra e i gialli, che moltiplica le provocazioni e le volgarità e che però è premiato dai sondaggi...e poi ha fatto scalpore la notizia che ha querelato Roberto Saviano, sai, è molto conosciuto da noi”

“Beh, ne sapete di cose sul Trump del Lorenteggio...”

“Ti lancio un’idea: perché non fate a Milano un festival come il nostro qui a Juan, ma dedicato alla tirannìa identitaria?”

“Ci mancherebbe pure questo, a Milano scoppierebbe il finimondo”

“Immagina la musica dell’intolleranza. Il rock della xenofobia. Il rap del ‘prima gli italiani’, il concerto degli odi incrociati, il revival musicale di quando c’era Lui...”

“Vedo che la metà italiana d’origine antifascista ti si sta risvegliando...”

“Rivoltando”

“Come quando Marina Le Pen ha tentato l’assalto all’Eliseo?”

“Peggio: dicono che gli italiani stanno tornando fascisti e che Milano è l’ultima grande città che resiste all’estrema destra”

“Vero. L’internazionale populista vuole la capitolazione della nostra città”.

“Dicono che il tuo Salvini usi Facebook come Trump twitta”

“E’ un politico dei nostri tempi, ingolfa la Rete delle sue invettive”

“Che contraddizione: Milano era città di Dario Fo, e adesso rischia di essere quella del suo opposto. Vi invidio: almeno non vi annoiate...”

“Milano ha vissuto immani tragedie, sopportato invasioni e distruzioni. Ogni volta, rinasce più forte. Sopporteremo anche questa disgrazia”.

Fonte: ilfattoquotidiano.it

GUARDA ANCHE

AUTORITARISMI. LA PAURA E LA RAGIONE 6/8/2018

Il Nord ribolle di odio fascista: solidarietà a Nascimbeni
Continua a leggere

INVERTENDO LA ROTTATRINCEE ITALICHE 23/7/2018

Cari francesi, Milano resisterà anche al Trump di Lorenteggio
Continua a leggere

CI SONO BUFFONI E BUFFONI 25/6/2018

Alla festa per i 65 anni del cantastorie Paolo Rossi
Continua a leggere

L’INSICUREZZA COME ODIO IRRAZIONALE 11/6/2018

La Milano di Fo e Quasimodo è a rischio di un’onda nera
Continua a leggere