Moltiplicazione della paura

Terrorismo

Premessa. Dobbiamo accettare di vivere col terrorismo, e questa non è una resa, ma un banalissimo suggerimento pragmatico. Dobbiamo cioè accettare l’idea che gli spazi pubblici non saranno mai più sicuri al cento per cento da un possibile attacco: per questo bisogna cominciare a ragionare su come modulare i nostri comportamenti ed evitare di infilarsi nella trappola di quello che è il nostro più infido nemico: il panico. Come ha dimostrato il recente episodio di Torino. O la reazione della gente che si trovava attorno alla cattedrale di Notre-Dame, a Parigi, quando ieri pomeriggio un uomo si è scagliato armato d’un martello contro tre poliziotti.

La paura collettiva è maledettamente contagiosa ed incontrollabile, perché spesso viene amplificata da un tam-tam mediatico progressivamente incalzante, alimentato artatamente da chi conta sul disordine, sul caos, sul senso d’insicurezza, sulla destabilizzazione a lungo termine. Il web diventa il veicolo della pandemia, il panico entra in una sorta di circolo vizioso in cui i media tradizionali e quelli della Rete si rilanciano ed ingigantiscono notizie che un tempo sarebbero state considerate cronaca e basta. E’ evidente la nostra vulnerabilità: e i limiti della prevenzione. Mantenere, per esempio, lo stato d’emergenza troppo a lungo, provoca abbassamento di attenzione e di tensione. E’ naturale. La mobilitazione dei servizi di Stato per garantire la sicurezza può raggiungere l’apogeo per qualche settimana, poi il livello si satura.

In sostanza, il panico si diffonde perché manca una tempestiva ed adeguata informazione da parte della catena che garantisce a vari livelli la sicurezza. A cominciare dalle modalità di evacuazione, in caso di minaccia o di attacco. Purtroppo, prevale ancora la cultura del segreto, non della condivisione, che suggerisce il run and hide, fuggi e nasconditi. L’effetto collaterale perseguito dai terroristi.

Fonte: ilfattoquotidiano.it

GUARDA ANCHE

Teheran attentati in stile Isis 8/6/2017


Continua a leggere

Moltiplicazione della paura 7/6/2017


Continua a leggere

2005-2017: la guerra jihadista dei 12 anni al nemico britannico 5/6/2017


Continua a leggere

Bomba contro l’ex premier greco mandato dalla Troika 26/5/2017


Continua a leggere