L’ETERNO INCOMPIUTO Milano, il cantiere sarà completato il 30 febbraio: giorno che non c’è

LO STIVALE ROVESCIATO Milano

Cosa unisce Umberto Eco a viale Monte Nero? Una data. E una non data. Cominciamo dalla data vera. Quella del 23 febbraio scorso. Mentre si celebrava il funerale del grande scrittore e semiologo e tante altre cose al Castello Sforzesco, qualcuno tra i portoni numero 16 e 16a di viale Monte Nero aveva delimitato una porzione di carreggiata e marciapiede posando un paio di cartelli stradali provvisori di divieto di sosta, con la rituale minaccia di “rimozione forzata”, per “lavori A2A rete elettrica”. Moni Ovadia salutava il suo amico Umberto raccontando una divertente storiella yiddish - Eco amava le barzellette - e la gente stemperava la tristezza ridendo e applaudendo. Anche in viale Monte Nero, dove gli operai dell’impresa sub appaltatrice Work Service (importo dei lavori: 15136 euro) stavano cominciando a scavare, gettavano distrattamente un’occhiata al cantiere e poi sghignazzavano. Perché il divieto di sosta indicato sui cartelli sarebbe durato sino alle ore sedici del 30 febbraio. Il giorno che non c’è. Nemmeno quest’anno che è bisestile.

Ed eccoci alla data farlocca: il paradosso temporale maldestramente evocato in viale Monte Nero ricorda, in un certo senso, “L’isola del giorno prima”, un romanzo storico di Umberto Eco. Ma i residenti non hanno apprezzato l’incauta manomissione del calendario, anche perché essere multati - tutto a questo punto sarebbe stato possibile - il 30 febbraio avrebbe scatenato una serie di ricorsi da film surreale. Così i cartelli sono stati revisionati. I “fine lavori” cadono oggi, lunedì 29 febbraio. Non a caso, giorno di san Giusto...e tuttavia, una traccia del misfatto è rimasta abbandonata sul selciato. Un foglio appallottolato. S’intravede il ritocco al 30 galeotto, divenuto 29. Corretto in blu. Come a scuola: errore grave. Nella settimana della Milano fashion e dell’Human Technopole, il polo della scienza nell’area dell’Expo, un'eccellenza dello sbaglio.

Fonte: ilfattoquotidiano.it

GUARDA ANCHE

I WRITER SONO ARTISTI O VANDALI? 16/4/2018

Solo poetastri che imbrattano i palazzi con troppi refusi
Continua a leggere

A OCCHI APERTI. COSA SUCCEDE IN CITTÀ 26/3/2018

Milano ha perso la sua musica segreta, ora è tutto felpato
Continua a leggere

ANTIFASCISMO. IL DOVERE DEL RICORDO 29/1/2018

La “razza” di chi non tornò e la stirpe di quelli che dimenticano
Continua a leggere

SPORT NAZIONALE | RAZZISMO DA STADIO 15/1/2018

Una buona idea a Milano: il calcio onora la Shoah al Binario 21
Continua a leggere